In treno tra le capitali mitteleuropee

il tuo viaggio economico, emozionante, unico

In treno tra le capitali mitteleuropee

29/03/2019 Europa Itinerari e Proposte Viaggio 0
locomotiva di treno a vapore

Dopo il nostro “Tour delle capitali sul Mar Baltico” proponiamo un altro tour all’insegna di grandi capitali europee, però questa volta nessun mare…sarà un viaggio tra le bellissime capitali mitteleuropee (ovvero dell’Europa centrale 😉 ).

Sarà un viaggio non solo all’insegna della storia e della bellezza che contraddistinguono le città del vecchio continente….ma anche all’insegna dello slow-travel e dell’ecologia: viaggeremo infatti in treno!!

Un modo per riscoprire la bellezza e la poesia di un viaggio lento, dove non ci si perde neanche un metro del tragitto percorso…

 Placeholder

  • modalità di viaggio: treno
  • durata del viaggio: almeno 1 settimana (consigliati 10 giorni)
  • periodo consigliato: tutto l’anno ad esclusione dei mesi invernali a causa del clima freddo. Interessante comunque il periodo natalizio.
  • budget: circa 300€/persona (in coppia, considerando solo le spese di pernottamenti e spostamenti tra le varie città. Escluso viaggio di andata e ritorno)
  • come arrivare: in aereo (dall’Italia ci sono rotte economiche per tutte le città del tour). Ci sono anche collegamenti in treno per Vienna da Milano, Firenze, Verona e Venezia (quest’ultimo impiega circa 10 ore, disponibili vagoni letto vedi QUI).
  • tappe: Budapest, Bratislava, Vienna, Praga, + un paio di proposte per eventuali giorni extra 😉
Consigliamo di dedicare almeno 2 giorni di visita a Budapest, per Bratislava (molto piccola) sarà sufficiente una giornata, per Vienna, invece, 3 giorni pieni sono il “minimo sindacale” 😉 … e infine un paio di giorni a Praga. Totale 8 giorni esclusi quelli di arrivo e di partenza.

E allora si parte!! La prima delle capitali sarà Budapest…ma se volete viaggiare in treno già dall’Italia, potete spostare la prima tappa a Vienna (collegata via treno, come da link sopra, a varie città italiane).

BUDAPEST – capitale dell’Ungheria

Bagnata e divisa in due dal Danubio, è in effetti costituita da quelle che un tempo erano due città distinte: Buda e Pest. Lo scorcio in assoluto più famoso di Budapest è quello del sontuoso Palazzo del Parlamento che si affaccia sul fiume in tutta la sua eleganza gotica.

photo by Flickr

Sulla sponda opposta troviamo invece l’imponente complesso architettonico del Castello di Buda, situato sulla cima dell’omonima collina. Il complesso fu più volte modificato e ricostruito, ma l’impronta principale è quella barocca, datagli dagli Asburgo nel ‘700, e poi rivista in stile neoclassico dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il cuore del complesso è il Cortile del Leone ed intorno a questo si sviluppano la Biblioteca Nazionale, la Galleria Nazionale e il Museo della Storia di Budapest. I giardini e i cortili sono sempre aperti e visitabili, mentre (ovviamente) i musei sono aperti secondo i propri orari (indicativamente 10.00-18.00).

castello di Buda illuminato si riflette sul Danubio

Per raggiungere il castello il metodo più comodo è la funicolare che collega direttamente la sommità della collina con il Ponte delle Catene, un altro dei simboli della città.

Sulla collina di Buda, poi, non potete perdervi la Chiesa di San Mattia e il bellissimo e fiabesco Bastione dei Pescatori, da cui si gode di una stupenda vista sul Danubio e sulla città.

Fisherman's Bastion, Budapest, Hungría - panoramio (47)

Altra tappa immancabile a Budapest sono le famosissime terme…

Tra gli stabilimenti più belli e rinomati citiamo le terme di Gellért e quelle di Rudas, entrambe situate ai piedi della collina di Gellért. Questa si trova a sud della collina di Buda ed è quasi interamente occupata da un grande parco. Sulla sua cima si trova uno dei punti panoramici più belli di tutta Budapest: La Cittadella, costituita dai resti di un’antica fortificazione.

Le più famose terme di Budapest sono però quelle di Széchenyi. Si trovano all’interno del grande Parco Varosliget, poco lontano dal centro. Nel parco sono presenti anche alcuni musei e un Castello.

Booking.com
Proprio di fronte al Parco Varosliget si trova una delle piazze più importanti e grandi della città: Piazza degli Eroi con in centro il “Monumento del Millenario”

Ultimo ma non meno bello, il quartiere di Pest…

Questa è la parte più “nuova” del centro. Vi troviamo, oltre ai già citati Parlamento e Piazza degli Eroi, la Basilica di Santo Stefano, la Grande Sinagoga (una delle più grandi d’Europa) e il Mercato Coperto dove si può trovare davvero di tutto.

Poco lontano dal Parlamento troviamo il cosiddetto “ponte delle scarpe”…

…passare di qui è un vero tuffo al cuore. Si tratta di un’opera d’arte dedicata ai migliaia di Ebrei che qui furono uccisi e gettati nel Danubio durante l’Olocausto…allineate sulla riva del fiume e fissate al cemento ci sono 60 paia di scarpe (in metallo) disposte alla rinfusa, come se fossero appena state tolte e abbandonate.

BRATISLAVA – Capitale della Slovacchia

Ci spostiamo quindi a Bratislava; circa 2 ore e mezza di treno per un costo intorno ai 15€ (qui info e biglietti).

Anche questa capitale sorge sulle sponde del Danubio (volendo si può arrivare anche con il battello via fiume), però è molto più piccola di Budapest, la più piccola delle capitali che vedremo in questo viaggio.

Il centro è comodamente visitabile anche in un solo giorno, quasi totalmente pedonale, e costituito principalmente dal quartiere Staré Mesto, ovvero la città vecchia. Il cuore della città è Hlavné Nàmestie (la piazza principale) su cui affaccia il Palazzo del Municipio. Altra piazza del centro storico è Piazza Hviezdoslav su cui affacciano il Teatro Nazionale e quello della Filarmonica.

Una delle attrazioni del centro si Bratislava è costituita dalle numerose statue che spuntano un po’ ovunque in vicoli e piazze. Alcune raffigurano personaggi conosciuti (come quelle di Andy Warhol o Hans Christian Andersen), altre raffigurano persone comuni intente a fare le cose più disparate (dal guardare l’orologio al fare una fotografia).

Da non perdere a Bratislava sono poi le due chiese, poste sui lati Est e Ovest del centro storico. La prima è la Cattedrale di San Martino (la chiesa principale della città) e l’altra la cosiddetta “Chiesa blu” dedicata a Santa Elisabetta.

Poco lontano dal centro troviamo il Castello di Bratislava

Il castello è il simbolo della città, nonché la sua maggiore attrazione e sede del Parlamento slovacco. Dalla cima della collina sulla quale è costruito si gode di una vista stupenda sulla città e sul Danubio.

Altra veduta notevole è quella che si ha dalla UFO Observation Deck ovvero la torre sul Ponte Novy Most.

Da non perdere anche i giardini del sontuoso Palazzo Grassalkovich, sede della presidenza della Repubblica.

Booking.com

VIENNA – Capitale dell’Austria

Da Bratislava si può raggiungere Vienna in appena 40 minuti di treno o un’ora e mezza di bus a costi davvero convenienti (dai 3 ai 10/15€). Un’idea un po’ più costosa ma di sicuro fascino è poi quella di spostarsi in battello (circa 1 ora e una trentina di €, qui il sito di una delle compagnie che effettuano il servizio).

Vienna e Bratislava, così vicine eppure così diverse… Vienna è sicuramente molto più grande (la più grande delle capitali di questo tour), ma soprattutto è molto più “ricca”… Ricca di storia, di monumenti, di attrazioni, di arte, di regalità. Ogni strada, piazza, parco o palazzo è pregno del fasto dell’antico Impero Asburgico che per secoli ebbe Vienna come sua capitale.

Sono una miriade le attrazioni di Vienna che sono assolutamente imperdibili…dallo spettacolare Duomo di Santo Stefano (autentico capolavoro di architettura) al Belvedere, dall’Hofburg con il Sissi Museum all’Hotel Sacher dove nacque la celebre torta, dalla Scuola di Equitazione Spagnola alla ruota panoramica del Prater…il tutto passando per la casa-museo di Mozart, la Pestsäule (la Colonna della Peste, monumento a ricordo della grande peste di fine ‘600), il Palazzo del Municipio (Rathaus), piazza Maria Teresa su cui affacciano il Museo di Scienza Naturale e il Museo d’Arte Austriaca…. E poi mille altre attrazioni, senza dimenticare ovviamente la splendida Reggia di Schönbrunn, poco fuori dal centro cittadino.

Questa come si può notare è solo una carrellata (incompleta e piuttosto sommaria) delle meraviglie di questa città… per la guida completa di Vienna rimandiamo al nostro articolo “Vienna: l’eleganza fatta a città” dove potrete trovare tutte le informazioni e i dettagli utili a organizzare la vostra visita o il vostro viaggio a Vienna.

Booking.com

PRAGA – Capitale della Repubblica Ceca

Arriviamo così (con 4 ore di treno e un costo a partire da 15€) alla quarta e ultima tappa del nostro tour tra le capitali mitteleuropee, ovvero Praga. Questa è una città di sicuro fascino, che negli ultimi anni ha visto aumentare in modo esponenziale il numero di turisti (complice anche il costo della vita moderato). Nonostante ciò, però, mantiene ancora un’atmosfera “a misura d’uomo”.

Il cuore della città si sviluppa lungo le due sponde del fiume Moldava. Da un lato troviamo la città vecchia e il quartiere ebraico… Dall’altro lato abbiamo invece l’area del Castello, l’affascinante quartiere Malà Strana e la Collina Petrin, da cui si domina l’intera città e da cui parte il nostro “tour virtuale” di Praga.

Questa collina è occupata praticamente per intero da un grande parco percorso in lungo e in largo da numerosi sentieri. In cima alla collina si trova la Torre Petrin (chiaramente ispirata alla Tour Eiffel) da cui si gode di una splendida vista su tutta la città. Questa zona si può raggiungere tramite funicolare (con biglietto urbano) oppure con una romantica passeggiata da Malà Strana o dal Castello.

Proprio nel quartiere di Malà Strana si trovano alcuni degli edifici più belli e antichi di Praga che ospitano le attività più disparate, dalle sedi di ambasciate ai negozi di ogni tipo. Passeggiando in questo quartiere troverete il celebre “Muro di John Lennon“, la splendida chiesa barocca di San Nicola e Palazzo Wallenstein con i suoi graziosi giardini.

Arriviamo quindi al Castello, uno dei simboli della città. Il complesso fortificato (si può visitare tutti i giorni tra le 9.00 e le 16.00 al costo di poco meno di 15€) racchiude al suo interno l’antico Palazzo Reale, numerose torri, la Cattedrale di San Vito e una parte dell’antico borgo: un gioiello di architettura gotica che domina lo sky-line della città.

Attraversiamo quindi Ponte Carlo…

Collega Malà Strana e la Città Vecchia ed è uno dei simboli della città con i suoi possenti archi, le numerose statue che ne ornano i due lati e le torri che sorgono alle estremità. In ogni momento della giornata è affollato da artisti di strada di ogni tipo e venditori di souvenir.

Staré Mesto (Città Vecchia) è la seconda parte del nostro tour di Praga.

È un groviglio di vie e viuzze dall’aspetto medievale il cui cuore è sicuramente la Piazza della Città Vecchia. In centro alla piazza si trova il monumento a Jan Hus, simbolo dell’identità nazionale ceca, e sui lati affacciano la Chiesa di San Nicola (da non confondere con l’omonima chiesa a Malà Strana), la grande Chiesa di Nostra Signora di Tyn e il Vecchio Municipio. Proprio quest’ultimo è la grande attrazione della piazza con la sua Torre dell’Orologio su cui si può ammirare il famoso Orologio Astronomico che ogni ora si anima per la gioia dei tanti turisti.

Photo by Flickr.com

A pochi passi di distanza da qui (e da Ponte Carlo) si trova poi il Klementinum, interessante edificio oggi sede della splendida Biblioteca Nazionale.

Ultima delle tappe imperdibili a Praga: Josefov, il quartiere ebraico.

È uno dei quartieri più antichi della città, quella di Praga infatti fu una delle più antiche comunità ebree dell’europa centro-orientale. Vi si trovano numerose sinagoghe, le più importanti sono la Sinagoga Vecchia-Nuova, la Sinagoga Spagnola e quella di Pinkas che ospita un memoriale alle vittime della Shoah. Il luogo più suggestivo del quartiere però è il Cimitero Ebraico (il più antico d’Europa) con le sue oltre 12000 lapidi in pietra.

Cementerio judío en Praga

Infine citiamo ancora Piazza Venceslao, la seconda più importante della città. Più simile a un grande viale che a una piazza, è affiancata da numerosissimi negozi, bar, ristoranti, discoteche e locali vari ed è dominata dalla grande statua equestre di San Venceslao. All’estremità sud della piazza di erge poi l’imponente Museo Nazionale.

Booking.com

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio tra le capitali mitteleuropee… ma avevamo promesso qualche proposta per eventuali giorni extra, perciò proposte siano!! 😉

1) BERLINO – Capitale della Germania

La prima delle nostre proposte è Berlino: una città giovane, aperta, moderna e per questo molto amata dal turismo giovane, disseminata di ostelli, locali e discoteche che dettano le tendenze della musica di mezza Europa.

BERLINO

Berlino è una città in cui convivono in perfetta sintonia anime molto diverse tra loro e in cui si respira molta libertà e accettazione dell’altro, non a caso è nota per essere una delle “capitali LGBT” europee.

Ma questo volto “moderno” di Berlino si affianca ai profondi segni lasciati dalla dura storia del ‘900 tedesco. Sono molti i luoghi che rimangono a testimoniare cos’è stata la recente storia di Berlino, primi tra tutti la East Side Gallery (ovvero ciò che rimane del Muro di Berlino) e il toccante Memoriale dell’Olocausto.

Altre attrazioni da non perdere sono poi la celeberrima Porta di Brandeburgo, il Palazzo del Reichstag, Checkpoint Charlie, il Museo Ebraico, il Museo di Storia Tedesca e la cosiddetta “Isola dei musei” dove si trovano 5 tra i più importanti musei della città.

Il più interessante tra questi è il Pergamonmuseum, che raccoglie reperti provenienti dall’Impero Romano, dall’Antica Grecia, dal Medio Oriente e perfino da Babilonia. Sono raggruppati in 3 collezioni principali: il Museo di arte antica, il Museo dell’Asia Anteriore, e il Museo di Arte Islamica.

Market Gate of Miletus in the Pergamon Museum
Come arrivare?

Treno Praga – Berlino: poco più di 4 ore, a partire da € 43 (di seguito il link al sito per l’acquisto dei biglietti: https://czech-transport.com/trasporto ).

Booking.com

2) VARSAVIA – Capitale della Polonia

Castle Square Warsaw

Varsavia la si può raggiungere in treno (circa 8-9 ore di viaggio per un costo sui 40/50€), oppure in autobus (ci sono compagnie che effettuano tratte dirette a partire da circa 20€) impiegando una decina di ore. I biglietti del treno sono acquistabili dal sito ufficiale dei trasporti della Repubblica Ceca (anche in italiano): https://czech-transport.com/trasporto

3) CRACOVIA – Non-capitale della Polonia

Per quanto riguarda Cracovia il sito per l’acquisto dei biglietti è lo stesso indicato per Varsavia, ma (per ovvi motivi di minor distanza) scendono un pochino sia le tempistiche che i prezzi.

Premessa: è stato deliberatamente deciso (su base di puro gusto personale) di ignorare il fatto che questa città sia una non-capitale in tour “tra capitali” e di proporla come possibile tappa conclusiva di questo viaggio 😀

Detto questo, ecco una “carrellata” di cose da vedere a Cracovia…

Stare Miasto (città Vecchia) patrimonio UNESCO con la Basilica Santa Maria e la Chiesa di San Francesco. Piazza del Mercato (una delle piazze più grandi d’Europa) sotto la quale si estende un museo sotterraneo; su questa piazza affaccia uno degli simbolo della città: il Palazzo del Tessuto (Sukiennice).

Sukiennice Nocą

Da vedere anche il Kasimier (ghetto ebraico), il Planty Krakow, ovvero il parco “ad anello” che circonda il centro storico e la Collina di Wawel su cui sorgono l’omonimo Castello (dove è custodito il quadro “Dama con Ermellino” di Da Vinci) e l’omonima Cattedrale.

Infine fuori Cracovia (circa 15 km) si trovano le miniere di sale di Wieliczka e la “Cattedrale di sale”, interamente scolpita nelle pareti della stessa miniera .

Booking.com


RICHIEDI LA TUA CONSULENZA DI VIAGGIO GRATUITA! Clicca sul logo!

logo Orizzonte Verticale viaggi

Non vedi l’ora di partire?! Inizia a programmare il tuo viaggio cliccando qui!!!

Oppure compila il form per richiedere DETTAGLI o INFORMAZIONI relative a questo itinerario!!!

qualunque sia la tua prossima meta…

Booking.com

 

World Nomads

 

Rentalcars.com

 

 

Commenta