KIRITIMATI: là dove nasce ogni nuovo giorno

il tuo viaggio economico, emozionante, unico

KIRITIMATI: là dove nasce ogni nuovo giorno

08/05/2018 Meraviglie dal Mondo Oceania 0
spiaggia e mare di Kiritimati in Oceania

 

Siamo nell’arcipelago delle Sporadi Equatoriali (o isole della Linea), in pieno Oceano Pacifico centrale, Oceania. Qui si trova l’atollo più grande del mondo (389 km quadrati) il quale costituisce ben il 70% dello stato di cui fa parte ovvero Kiribati. È Kiritimati, anche detta Christmas Island (omonima della più nota Christmas Island australianain quanto fu scoperta nel giorno di Natale del 1777 da James Cook.

laguna di Kiritimati stato di Kiribati in Oceania

Dei 33 atolli che compongono lo stato di Kiribati questo è, come già detto, il più grande, ma appena poco più della metà del suo territorio è “calpestabile” in quanto la restante parte è costituita da lagune interne. Nonostante le sue minuscole dimensioni, questo atollo ha avuto un suo ruolo, purtroppo non felice, nella nostra storia. Nella seconda metà del ‘900 è stato infatti teatro di ben 32 test nucleari da parte di Regno Unito e USA (cui tra l’altro appartengono due delle Isole della Linea).

Nell’intera isola vi sono appena 5000 abitanti, 4 villaggi, una sola strada principale e un aeroporto che collega settimanalmente l’isola con Honolulu (Hawaii) e Nadi (isole Fiji).

Il paesaggio “dell’entroterra” non è esattamente quello che ci si aspetterebbe da un atollo in quanto somiglia più ad un deserto disseminato di pozze iper-salate tra le quali crescono pochi arbusti che sopravvivono nel suolo altamente salino.

Ma avvicinandosi alla grande laguna centrale, e poi alla costa, le pozze si trasformano in immense piscine naturali color smeraldo e turchese contornate da bianchissime spiagge di sabbia fine e alte palme. L’acqua è molto bassa e perciò sempre tiepida.

La spiaggia più sorprendente è quella di Paris Point (parte nord-ovest dell’isola): la sabbia è fine e bianchissima e la spiaggia sembra infinita. La si può raggiungere con un’escursione in barca, ma nonostante questo rimane comunque sempre deserta. Questo paradiso naturale è infatti fuori dalle rotte turistiche e pressoché sconosciuto.

In questo habitat così particolare vivono numerose specie di uccelli e nidificano le tartarughe marine, ma potrete avvistare anche cuccioli di squalo, paguri, granchi del cocco e i bonefish: dei pesci dal colore così strano da sembrare letteralmente trasparenti. Vedi qui la foto.

Ma la cosa forse più curiosa di questo angolo di mondo è il suo fuso orario.

I fusi orari (UTC) sono infatti, in linea teorica, 24 (uno per ogni ora del giorno): dal +12 al -12. Il fuso orario di Kiritimati è +14 e l’isola in questione è l’unico posto al mondo ad “appartenere” a questo fuso orario! Questo accade perché Christmas Island sarebbe geograficamente compresa nel fuso orario UTC -10 mentre il resto dello stato è nel fuso UTC+12 perciò si avevano due date diverse all’interno dello stesso stato. Per ovviare a questo problema è stato “istituito” il fuso UTC+14.

Kiritimati è così il primo posto del mondo a veder sorgere ogni nuovo giorno e a festeggiare per primo l’arrivo di ogni nuovo anno due ore prima del suo “reale” inizio!!

E se non bastassero l’Isola di Natale, e nemmeno la famosissima Isola di Pasqua (in Cile)… abbiamo scovato anche “l’Isola di Pentecoste” (una delle due ;P ): anche questa è un vero paradiso terrestre, anche questa in Oceania, più precisamente in Australia!!

Non vedi l’ora di partire?! Clicca qui e inizia a programmare il tuo prossimo viaggio….

World Nomads

 

Commenta