TOUR DEL MAROCCO: dall’Atlantico al Sahara

il tuo viaggio economico, emozionante, unico

TOUR DEL MAROCCO: dall’Atlantico al Sahara

15/01/2019 Africa Itinerari e Proposte Viaggio 0
tipico mercato marocchino a Chefchaouen
Il Marocco è una terra sorprendente, dalle mille sfaccettature e dai mille colori.

Nel nostro “virtuale” tour del Marocco passeremo dal frastuono dei souk al silenzio surreale del deserto, dall’odore delle concerie di Fés al profumo delle spezie, da Marrakech “la città rossa” a Chefchaouen “la città blu” alla candida Essaouira adagiata sulle rive dell’oceano… Attraverseremo le dorate dune del Sahara, la terra ocra dei Monti dell’Atlante, il verde vivido delle loro vallate…

kasbah marocchina con Monti dell'Atlante innevati sullo sfondo

photo by Flickr

 

Con i mezzi più disparati, dal treno al 4×4, dal bus al cammello, questo viaggio incredibile vi porterà alla scoperta dei colori, dei suoni e dei profumi del Marocco…
 (Copy) Placeholder
(Copy)

tipo di percorso: a tappe (città e meraviglie naturali)

km percorsi: circa 3200 km

modalità di viaggio: bus, treno, cammello

durata: 14 giorni (durata modificabile selezionando le tappe)

periodo consigliato: tutto l’anno privilegiando aprile-maggio e settembre-ottobre. Nei mesi invernali potrebbe non essere visitabile la zona dei Monti dell’Atlante.

budget: circa 650€ (inclusi spostamenti, pernottamenti, escursioni varie – ESCLUSI VOLI, PASTI NON INDICATI, altro). I prezzi sono indicativi e calcolati sulla base del costo delle attività e delle sistemazioni proposte nell’articolo e prenotabili direttamente tramite i link inseriti nell’articolo stesso.

come arrivare: in aereo. Vi sono numerosi collegamenti diretti da Roma o Milano per gli aeroporti di Tangeri, Marrakech, Fés e Casablanca. Oppure in auto con traghetto dalla Spagna per Tangeri.

tappe principali:

    • Tangeri
    • Fés
    • Meknés
    • Essaouira
    • Cascate Ouzoud
    • Ait-Ben-Haddou – Merzouga – Sahara
  •  

⇒⇒⇒    Proposte per TAPPE EXTRA: Rabat, Casablanca, El-Jadida

 

Di seguito proponiamo un tour del Marocco di 14 giorni… ma è possibile modificare il percorso per aggiungere tappe extra o per frazionare il tour in periodi più brevi.
Per qualunque consiglio riguardo le possibili modifiche al tour, usa il modulo di contatto a fondo pagina ⇓⇓⇓

 

GIORNO 1 – Arrivo a Tangeri

veduta dall'alto di Tangeri, la porta d'Africa

Iniziamo il nostro tour del Marocco da Tangeri, la “porta d’Africa”, la più “europea” delle città marocchine, posta all’estremo Nord del Paese sulla riva africana dello Stretto di Gibilterra.

Non è una delle mete più gettonate del Paese, ma è un’ottima scelta come punto di partenza di un tour del Marocco in quanto è collegata tramite treno a tutte le altre principali città. Inoltre spesso si trovano offerte più convenienti per volare dall’Italia su questo aeroporto 😉

Dall’aeroporto potete prendere un taxi per il centro città, oppure chiedere direttamente alla struttura di cui sarete ospiti di venirvi a prendere.

La prima giornata e notte in Marocco la trascorrerete qui, dove potrete iniziare a prendere confidenza con gli usi e costumi marocchini.

Booking.com

§§§

GIORNO 2 – Chefchaouen

Il secondo giorno del nostro tour del Marocco lo dedicheremo a Chefchaouen: la “città blu” o per essere più precisi la “città indaco”…il primo grande impatto con i colori vividi e intensi del Marocco.

Questa cittadina sorge in una zona montuosa a poco più di 100 km a sud-est di Tangeri e qui tutto è dipinto con varie sfumature di azzurro e blu: i muri, le finestre, le porte, le strade…

Il motivo di questa particolare usanza non è del tutto chiaro: secondo alcuni risalirebbe al credo della comunità ebraico-andalusa che la fondò a fine ‘400, secondo altri sarebbe solo un colore utile a tenere lontane zanzare e moscerini…ciò che però è certo è che questa è senza ombra di dubbio una delle perle più preziose del Marocco.

Questo luogo, come spesso accade, da’ il meglio di sé verso sera, quando la maggior parte de turisti in “escursione giornaliera” sono andati via e potrete così godervi più tranquillamente l’atmosfera magica del posto.

Si può raggiungere Chefchaouen con un tour giornaliero da Tangeri…

⇒⇒ clicca qui per le migliori offerte ⇐⇐

… Ma il nostro consiglio è quello di pernottare qui (clic qui per una selezione delle migliori strutture) e trascorrere così ancora una serata e una mattinata in questo luogo incantato, ripartendo poi direttamente per Fés.

Se vuoi sapere di più su Chefchaouen, leggi questo articolo.

§§§

GIORNI 3 e 4 – Fés

Il nostro tour del Marocco prosegue verso Fés (o Fez) dove arriveremo nel tardo pomeriggio/sera del terzo giorno di viaggio. 

Questa è la più antica delle città imperiali del Marocco ed è considerata dai più il centro religioso e culturale del Paese. Fés è conosciuta principalmente per la sua medina, la più grande e antica di tutto il Nord-Africa, e per le sue concerie dove vengono trattate e tinte le pelli destinate all’artigianato locale. 

Da non perdere a Fés anche i tradizionali souk (mercati), la medersa Bou Inania (la scuola coranica), la porta Bab Boujloud o “Porta Blu” (ingresso Ovest della medina) e il Parco Jnan Sbil, un grande parco non lontano dalla Porta Blu dove troverete un laghetto, varie fontane, rose, alberi d’arancio e piante di ogni genere.

Consigliamo di trascorrere a Fès almeno una giornata intera perciò dedicheremo alla visita della città il nostro 4° giorno di viaggio e dormiremo qui per poi ripartire, il mattino dopo, alla volta di Meknés. 

Booking.com

§§§

GIORNO 5 – Meknés

Porte bah Mansour Meknès.morocco 

Meknés è la più recente delle città imperiali marocchine, ma non per questo è meno affascinante. Si raggiunge da Fés in circa mezz’ora di treno. Tra le sue bellezze citiamo la Porta Bab Mansour, una delle più maestose dell’intero Marocco, e l’immancabile medina. 

Se avete un po’ di tempo extra a disposizione potete visitare anche il sito archeologico di Volubilis che si trova a circa 25 km da Meknés. Questo sito conserva preziosi resti romani, risale al II – III secolo a.C. ed è uno dei più importanti del Paese.Volubilis Longshot II

Da Meknés riprendiamo il treno in direzione Marrakech. Interessante è anche l’opzione di prendere il treno per Tangeri e poi, da qui, il treno notturno diretto Tangeri – Marrakech (circa 10 ore di viaggio, cuccetta in vagone letto, costo meno di 20€ a persona). Per i biglietti clicca qui

§§§

GIORNO 6,7,8 – Marrakech

piazza principale di marrakech di sera

Ed eccoci finalmente arrivati a Marrakech, la “Città Rossa”, sicuramente la più visitata del Marocco e probabilmente una delle più visitate del continente. Non c’è tour del Marocco che non passi da Marrakech. 

Questa città è il cuore economico e turistico del Marocco. La sua piazza principale, Piazza Jemaa el-Fna, è la più frequentata di tutto il Nord-Africa e il suo souk è il più grande del Paese. Ma sono molte le attrazioni che ha da offrire questa città: dalla medina, alla moschea, ai vari palazzi imperiali, ai parchi e ai giardini il più famoso tra i quali è il Giardino Majorelle che ospita la famosa Villa di Yves Saint Laurent.

Si consiglia di dedicare alla visita di Marrakech 2 o 3 giorni in quanto la città è molto grande. Per informazioni, attrazioni e percorsi di visita, leggi la nostra guida di Marrakech.

Booking.com

§§§

GIORNO 9 – Cascate Ouzoud (escursione giornaliera)

cascate più grandi del nord africa in marocco

Inizia ora la parte più “paesaggistica” del nostro tour del Marocco. Ci allontaniamo infatti dalle grandi città per esplorare la parte forse meno conosciuta del Paese ma anche, a nostro avviso, la più affascinante… ovvero la natura dell’entroterra. 

Ci dirigiamo così verso i Monti dell’Atlante, la catena montuosa che parte dal Marocco e va fino alla Tunisia. Vette che toccano i 4000 metri di altitudine sono tagliate da profonde gole di roccia rossa e arida, coperte di neve in inverno e addolcite dalle sorprendentemente verdi vallate in primavera e estate.

È attraversando questi paesaggi mozzafiato che si arriva alle Cascate di Ouzoud, le più grandi del nord-Africa, circondate da una vegetazione verde vivido popolata da una folta colonia di scimmie.

Ci si può arrivare anche autonomamente, magari con un mezzo 4×4, ma noi consigliamo un tour organizzato giornaliero con partenza e ritorno a Marrakech. Economico (circa 30€) e di gran lunga più comodo e sicuro viste le condizioni delle strade e la non breve distanza da Marrakech stessa.

Al link sottostante trovi una selezione delle migliori offerte di tour giornalieri da Marrakech per Ouzoud.

>>> https://www.getyourguide.it/s/?q=ouzoud&customerSearch=tr…. <<<

§§§

GIORNO 10 – Essaouira (escursione giornaliera)

scorcio sulle mura e sul mare di Essaouria Marocco

Altra escursione giornaliera è quella alla volta di Essaouira, una candida cittadina adagiata sulle rive dell’oceano 180 km a Est di Marrakech; fatta di bianchi edifici e case con le finestre blu e circondata da possenti mura di pietra color ocra.

Proprio le mura sono una delle caratteristiche più famose della città, tanto da essere state usate come set di molte riprese della nota serie Game of Thrones. Lungo il percorso delle mura, che segue tutta la costa ovest della medina e termina a sud nelle vicinanze del porto,  si possono vedere ancora i 19 cannoni di bronzo che un tempo proteggevano la città dagli assalti nemici.  

L’altro luogo imperdibile di Essaouira è il porto, situato sotto la principale torre di guardia delle mura; qui ogni giorno le centinaia di barchette blu dei pescatori della zona attraccano per scaricare il pescato regalando uno scorcio molto pittoresco e suggestivo, soprattutto al tramonto o di sera.

A sud della città si estende invece una spiaggia di sabbia fine lunga svariati chilometri e molto amata dai surfisti.

Essaouira si può raggiungere con i bus di linea in circa 2 ore e mezza di viaggio ad un costo irrisorio. È possibile anche raggiungerla con una delle tante escursioni organizzate al costo di circa 25€. Clicca sul link di seguito per una selezione delle migliori offerte.

>>> offerte escursioni Essaouira <<<

§§§

GIORNI 11, 12, 13 – Tour di 3 giorni verso Merzouga e il deserto del Sahara

duen del deserto del Sahara vicino a Merzouga

E arriviamo infine alla parte più “avventurosa”, e a nostro avviso affascinante, del nostro tour del Marocco ovvero la via verso il deserto

Noi consigliamo vivamente in questo caso di non ostinarsi a fare il viaggiatore fai-da-te, soprattutto se questa è la vostra prima avventura in Africa o nel deserto. È meglio affidarsi a una guida e godersi il viaggio con serenità evitando il rischio di trasformare un’esperienza unica come quella del viaggiare nel deserto in una frustrante serie di imprevisti.

Perciò accettate il compromesso e cliccate su ⇒ questo link ⇐ per prenotare il vostro tour nel deserto (ad un costo sorprendentemente accessibile).

Il tour parte da Marrakech e attraversa i Monti dell’Atlante dirigendosi verso la pittoresca Kasbah Ait-Ben-Haddou. 

Le Kasbah erano tipiche città fortificate del Marocco pre-sahariano caratterizzate da mura di cinta e torri angolari e spesso dotate di grandi granai, anch’essi fortificati, chiamati agadir. Venivano costruite prevalentemente con fango e proprio a questo si deve il caratteristico colore rosso delle mura che si confondono con il terreno circostante e che contrastano con il verde vivido dei palmeti che le circondano. 

Questo antico villaggio è oggi praticamente disabitato ed è divenuto un sito patrimonio dell’UNESCO nonché set di vari film (tra i quali il più famoso è sicuramente “Il Gladiatore“).

Dopo una sosta il percorso riprende verso Ouarzazate, cittadina considerata la “Porta del Sahara”, e infine si dirige verso Tinghir dove si sosta per la cena e la notte.

Il secondo giorno si riparte alla volta di Merzouga attraversando del Gole di Todra e del Dades.

Queste ultime sono dei profondi e spettacolari canyon scavati nella roccia dagli omonimi fiumi nel corso di millenni. Nella parte più stretta delle gole le due pareti di roccia a strapiombo sono alte fino a 160 metri e raggiungono una distanza minima tra loro di soli 10 metri.

Tappa successiva del tour è, come detto, Merzouga. Da qui il percorso prosegue in carovana a dorso di cammello attraverso le dune di Erg Chebbi che coprono un’area di oltre 200 km quadrati e raggiungono i 150 metri di altezza. All’arrivo (ormai verso sera) vi aspetterà un tipico accampamento berbero dove si cenerà e si trascorrerà la notte.

Questa è secondo noi la tappa che vale da sola tutto il viaggio e che sicuramente non dimenticherete mai del vostro tour del Marocco.

Il terzo giorno dopo aver ammirato l’alba sorgere sulle dune, si ritorna, sempre in carovana, verso Merzouga e da qui verso Marrakech dove farete ritorno al vostro hotel/riad. E così si conclude il tour di 3 giorno nel deserto.

⇒ Si consiglia di informarsi prima di prenotare il proprio hotel sulla disponibilità di un deposito bagagli in quanto non è possibile portarli durante il tour nel deserto e quindi sarebbe utile poterli lasciare lì senza dover pagare notti extra che non verrebbero utilizzate.

§§§

GIORNO 14 ….

A questo punto termina il nostro tour del Marocco, ma per chi avesse giorni in più a disposizione o volesse sostituire qualche tappa con visite diverse…..potete trovare qualche spunto qui sotto 😉  ⇓⇓

noleggia un’auto…

PROPOSTE GIORNI EXTRA/ALTERNATIVE

1) Rabat

Se avete del tempo a disposizione, Rabat merita sicuramente una visita: dopo tutto è la capitale del Paese… Le due attrazioni più conosciute della città sono la Torre di Hassan (sopra in foto) e il Mausoleo di Mohammed V, che insieme formano il complesso turistico più grande della città.

>>>> prenota qui il tuo pernottamento

2) Casablanca

Se scegliete di visitare Casablanca, non potete assolutamente perdervi la Moschea di Hassan II

È la moschea più grande del Marocco e una delle più grandi al mondo: può accogliere fino a 25 mila persone al suo interno e circa 80 mila sul piazzale antistante. Questa è inoltre una delle rarissime moschee aperte ai “non fedeli” dell’intero Paese. Dall’alto del suo minareto (210 metri) un raggio laser punta in direzione di La Mecca.

Booking.com

3) El-Jadida

Una delle più conosciute mete balneari del Marocco sull’Oceano Atlantico, El-Jadida non è solo vita da spiaggia. Conserva infatti numerose testimonianze della dominazione portoghese (1500 – 1800 circa) tra cui gli imponenti bastioni affacciati sull’oceano e la cosiddetta “cisterna portoghese” utilizzata ai tempi come vasca di riserva d’acqua per resistere agli assedi nemici.

>>> migliori offerte pernottamento

El Jadida cistern    Forteresse Jadida 03

 

 

Non vedi l’ora di partire?! Inizia a programmare il tuo viaggio cliccando qui!!!

Oppure compila il form per richiedere la MAPPA DETTAGLIATA e le INFORMAZIONI relative a questo itinerario!!!

 

 

qualunque sia la tua prossima meta…

Booking.com
 

World Nomads

 

Rentalcars.com

 

 

Commenta

Privacy Policy